Menu

Centro Direzionale CRIF21 | Bologna

Una trasformazione eco-friendly che anima il tessuto urbano

CRIF21 unisce innovazione tecnologica ad un design sostenibile anche all’esterno dell’edificio. Un nuovo elegante edificio green è sorto nel cuore di Bologna.

L’immagine architettonica che contraddistingue l’intero edificio è legata sia all’articolazione volumetrica che cerca un rapporto diretto di confronto ed apertura con il contesto paesaggistico, sia al disegno dei prospetti realizzati con un involucro estremamente performante, generoso nelle sue trasparenze e capace di offrire sempre uno sguardo libero e dinamico verso l’esterno.

LUOGO
Bologna, Italia
CLIENTE
CRIF
ANNO
2018 – 2023
SETTORE
Centro direzionale
SERVIZI
Progettazione integrata
Project management
Direzione lavori
Sicurezza
DIMENSIONI
10.500

CRIF21, questo il nome della nuova sede, rappresenta un passo significativo nella trasformazione urbana della storica zona di Lame di Bologna, riportando vita in una zona fino ad oggi in disuso.

Strutturato su 6 piani fuori terra e 2 interrati, l’edificio di oltre 10.000 metri quadrati, con destinazione d’uso direzionale, abbraccia una visione avanguardistica di architettura, integrando avanzate tecnologie, energie rinnovabili e sistemi di building automation che consentono di controllare, coordinare, ottimizzare e verificare le performance dell’edificio, spingendosi fino a un controllo dell’illuminazione basato sul management dinamico della luce naturale ed artificiale negli ambienti. Un passo decisivo verso la sostenibilità è stato fatto anche grazie al full electric, che ha permesso l’esclusione totale del gas come fonte energetica non rinnovabile.

Lo studio dell’orientamento, il progetto sinergico dell’involucro e del concept di impianti, hanno permesso di raggiungere l’obiettivo di ridurre la richiesta di energia per il riscaldamento e il condizionamento, sfruttando al meglio anche le potenzialità delle fonti di luce naturale per l’illuminazione degli ambienti. Grazie a sistemi raffinati di dimerizzazione, infatti, il centro di controllo riduce automaticamente l’intensità luminosa proveniente dai corpi illuminanti in funzione dell’intensità della luce naturale proveniente dall’esterno con conseguente riduzione dei consumi energetici a parità di benessere.

Il vecchio sito è stato riconvertito in uno spazio moderno e sostenibile, nato con l’obiettivo di creare un ambiente di lavoro confortevole per le persone che “vivranno” l’edificio e di generare un impatto positivo sul territorio. A questo fine, il progetto, grazie all’importante considerazione dei principi ESG in tutte le fasi, privilegia la massimizzazione dell’efficienza energetica, orientandosi verso l’ottenimento della prestigiosa Certificazione LEED® Platinum e della Classe Energetica A4.

Le soluzioni bioclimatiche esterne e la presenza di una corte verde centrale di oltre 2000 metri quadrati, un vero e proprio “giardino delle meraviglie” attrezzato e qualificato con una struttura semplice e leggibile che amplia lo spazio di lavoro facendolo diventare tutt’uno con l’architettura favoriscono il raffrescamento ambientale e contribuiscono, in modo significativo, alla mitigazione dell’effetto isola di calore urbano.

2024  POLITECNICA INGEGNERIA ED ARCHITETTURA SOCIETÀ COOPERATIVA ® | ISC. REG. IMPRESE DI MODENA - PI 00345720361

magnifiercrosschevron-down